Chi c'è dietro

Chi c’era dietro a Lo Sai?

Scritto da Maurizio Perrone

Logo Lo Sai

[AGGIORNAMENTO SETTEMBRE 2017: LO SAI? E IL SUO CARROZZONE NON ESISTONO PIU’]

LoSai.eu è stato uno dei principali siti “complottari” e “bufalari” italiani, molto noto e attivo nei primi anni 10 del 2000. Ho scritto “è stato” perché nell’ultimo periodo il sito è andato incontro a un notevole declino e abbandono pur essendo ancora online. I suoi gestori erano i coniugi Daniele Di Luciano e Laura Caselli, “ultra-cattolici” spesso in lotta con altri cristiani e “complottari” vari (qui e qui): questo è proprio il caso di dire “Dio li fa e poi li accoppia”. Nel sito sono presenti molti articoli scritti da collaboratori, alcuni dei quali sono passati al noto e degenerato (come spiegato in un mio precedente articolo) “Informare Per Resistere”, come Maurizio Spezia e Massimiliano Di Benedetto, altri “ultra-cattolici” a quanto pare.

I principali siti e account di LoSai.eu e Daniele Di Luciano (in passato ci sono stati vari progetti e cambi di nome):

Foto di Daniele Di Luciano

Daniele Di Luciano non butta via niente: qualsiasi “teoria complottista” viene presa in considerazione, dibattuta, incastrata insieme ad altre teorie e postata sul sito e sulla pagina Facebook. Tutto fa brodo: 11 Settembre, teoria gender, anti-vaccini, anti-darwinismo, massoneria e NWO, satanismo, alieni, scie chimiche, malattie create in laboratorio, signoraggio bancario, OGM killer, cure nascoste e tutto il resto. Ma quale brodo? Dal mio punto di vista il classico brodo dei click remunerati e dell’avventura (fallita per via delle troppe tasse a quanto pare) della vendita delle t-shirt online di “controinformazione”. Infatti WearBeSmart era proprio il progetto e-commerce di t-shirt.

LoSai era come la pesca a strascico: si butta la rete complottara il più grande possibile per pescare tanti boccaloni diversi tra loro. Più boccaloni diversi più magliette di vario tipo potranno essere vendute, oltre a più visite e click sul sito.

C’è da scommettere che ben poche persone si saranno chieste come facevano quei due ragazzotti, abruzzesi di Basciano, a sapere e a diffondere tanti segreti senza rischiare la vita o la libertà. La risposta è semplice: nessun segreto e tanta fuffa diffusa grazie a quella sorta di autorevolezza che il Web riesce a dare a chiunque se guardato da occhi inesperti.

Questi i dati pubblici di wearbesmart.com:

Who Is di WearBeSmart

Beh, i “potenti che controllano il mondo” sanno dove trovarli…

Come al solito si tratta di un “gioco” quello di parlare online di teorie complottiste di ogni tipo: un gioco pericoloso in grado di influenzare le scelte delle persone che riguardano la salute, i diritti civili e la politica, tra le altre cose.

Ecco un esempio di qualche tempo fa: il 21 Agosto 2014 il consigliere regionale del Movimento Cinque Stelle in Piemonte Davide Bono, dopo aver visto un post su LoSai, ha messo in dubbio la veridicità del video della decapitazione del giornalista americano James Foley parlando di una sorta di complotto occidentale. Su LoSai si è anche insinuato che il video fosse stato girato in uno studio televisivo… Qua sotto una raccolta di commenti “pacati” di Bono contro gli interventi delle persone allibite per il suo post.

Reazioni di Davide Bono

Queste alcune immagini pubblicate su LoSai riguardo le decapitazioni.

Bufala su decapitazione

Bufala su seconda decapitazione

In questo video di terzi pubblicato da Di Luciano si mette in discussione l’omicidio in diretta della giornalista Alison Parker.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Qui possiamo vedere i coniugi all’opera con una delle pietre miliari del complottismo: l’11 Settembre.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Il loro canale YouTube è zeppo di video sui più disparati argomenti “complottari” (compresa la furberia del clickbait ogni tanto), spiegati secondo la loro “logica” e da un punto di vista “ultra-cattolico”, che mette in discussione persino certe parti del Cristianesimo (ambiziosi i ragazzi…).

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Sono felice che LoSai sia in declino e attualmente non aggiornato: probabilmente la coppia avrà altro a cui pensare in questo periodo.

Daniele e Laura, vi auguro una lunga vita felice lontana da LoSai. Per il bene di tutti…

 – Meccanismo –

L’alta frequenza dei post è necessaria per diffondere meglio la pagina, per diffondere meglio un certo tipo di pensiero (“martellando” quotidianamente con notizie solo di un certo tipo alterando quindi la percezione della realtà dei lettori) e per ottenere quindi più click. I click sul post se indirizzati sul “mi piace”, sui commenti (commentando ovviamente) e sul condividi aumentano la visibilità del post (e del suo immediato messaggio immagine / titolone clickbait) e della pagina, mentre i click sul post che rimandano al sito oltre a ottenere la lettura dell’articolo (e il relativo “messaggio”) aumentano il valore del possibile singolo click diretto sulla pubblicità oppure un guadagno sull’impressione della pubblicità (se poi si clicca volontariamente o meno sulla pubblicità ancora meglio). Contenuti di un certo tipo spingono molto più facilmente le persone, in particolare se arrabbiate, frustrate e ignoranti su certi argomenti che possono scandalizzare, a interagire con i post e di conseguenza a diffondere ancora di più i contenuti. A tutto questo si aggiunge quell’aura di sito “rivoluzionario” e “informativo su cose che gli altri non dicono” che attrae molto un certo tipo di persone.

– Raccomandazione –

Quando cliccate e quando condividete pensateci prima un po’ su, perché potreste diffondere contenuti che non rispecchiano le vostre idee, se non addirittura falsi (il Web è pieno di bufale), e far guadagnare persone che sfruttano la vostra rabbia, la vostra frustrazione (che manifestate commentando e condividendo contenuti di un certo tipo, spesso impulsivamente) o la vostra ignoranza in materia. Controllate sempre se una notizia è vera o se è una bufala prima di condividerla. Di come evitare le bufale ne parlerò in un altro articolo. Se questo articolo vi è piaciuto prendete in considerazione la condivisione.

Contenuto non disponibile
Consenti i cookie cliccando su "Accetta" nel banner"

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

- Informativa sui cookie di WebSvelato.it -

Dati personali raccolti su questo sito per le seguenti finalità e utilizzando i seguenti servizi:

— Statistica —

Google Analytics con IP anonimizzato

Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo

— Pubblicità —

Google AdSense

Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo

— Funzionamento condivisione e commenti —

AddToAny

Disqus

Dati Personali: Cookie e Dati di utilizzo

Che cosa sono i cookie?

Il cookie è un piccolo file di testo contenente una certa quantità di informazioni scambiato tra un sito internet ed il tuo terminale (solitamente il browser) ed è normalmente utilizzato dal gestore del sito internet per memorizzare le informazioni necessarie a migliorare la navigazione all’interno del sito ovvero per inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Quando si visita di nuovo lo stesso sito o qualunque altro sito il dispositivo dell’utente verifica la presenza di un cookie riconosciuto, in modo da potere leggere le informazioni in esso contenute. I diversi cookie contengono informazioni diverse e sono utilizzati per scopi differenti (navigazione efficiente nelle pagine di un medesimo sito, profilazione al fine di inviare messaggi promozionali mirati, analisi sul numero delle visite al sito).

Nel corso della navigazione l’utente può ricevere sul suo terminale anche cookie inviati da siti o da web server diversi (c.d. terze parti), sui quali possono risiedere alcuni elementi (ad es. immagini, mappe, suoni, specifici link a pagine di altri domini) presenti sul sito che l’utente sta visitando.

Più in generale, alcuni cookie (definiti cookie di sessione) sono assegnati al dispositivo dell’utente soltanto per la durata dell’accesso al sito e scadono automaticamente alla chiusura del browser. Altri cookie (definiti persistenti) restano nel dispositivo per un periodo di tempo prolungato.

Le specifiche finalità delle diverse tipologie di cookie installati in questo sito sono di seguito descritte.

Puoi disattivare i cookie seguendo le informazioni di seguito riportate.

Caratteristiche e finalità dei cookie installati dal sito.

Cookie tecnici:

Si tratta di cookie utilizzati specificamente per permettere il corretto funzionamento e la fruizione dei nostri siti. I cookie tecnici vengono ad esempio utilizzati per la funzionalità di login dell’utente. Sono erogati principalmente dai server di WebSvelato.it o, nel caso dell’integrazione di servizi esterni come i social network, da terze parti.

Cookie di profilazione:

Si tratta di cookie utilizzati al fine di inviare messaggi pubblicitari in linea con le preferenze manifestate dall’utente nell’ambito della navigazione in rete. Le aziende che offrono o pubblicizzano i propri prodotti tramite questo sito potrebbero assegnare cookie ai terminali degli utenti. Le categorie di cookie utilizzate e il tipo di trattamento di dati personali da parte di queste aziende sono regolati in conformità all’informativa rese da queste aziende.
Per le informative e per disattivare i cookie di profilazione erogati da terze parti vai sul sito:

www.youronlinechoices.com

Cookie analitici:

Si tratta di cookie utilizzati per analisi statistiche, per migliorare il sito e semplificarne l’utilizzo oltre che per monitorarne il corretto funzionamento. Questo tipo di cookie raccoglie informazioni in forma anonima sull’attività degli utenti nel sito. Questo tipo di cookie viene erogato esclusivamente da terze parti.

Per le informative e per disattivare i cookie analitici di terze parti vai sul sito:

www.youronlinechoices.com

Come prestare o revocare il consenso.

Il consenso all’utilizzo dei cookie viene prestato attraverso le seguenti modalità: cliccando sul pulsante Accetta nella finestra popup e può essere revocato in ogni momento secondo quanto sopra indicato.

Opzioni circa l’uso dei cookie da parte del sito mediante le impostazione del browser.

L’erogazione di tutti i cookie, sia di prime che di terze parti, è disattivabile intervenendo sulle impostazioni del browser in uso; è bene notare però che questo potrebbe rendere inutilizzabili i siti qualora si bloccassero i cookie indispensabili per l’erogazione delle funzionalità. Ogni browser dispone di impostazioni diverse per la disattivazione dei cookie; di seguito proponiamo i collegamenti alle istruzioni per i browser più comuni.

Google Chrome
Apple Safari
Mozilla Firefox
Microsoft Edge
Opera

Siti di terze parti.

I siti di terze parti a cui è possibile accedere tramite questo sito web non sono coperti dalla presente informativa. WebSvelato.it declina ogni responsabilità in merito ad essi. Le categorie di cookie utilizzate e il tipo di trattamento di dati personali da parte di queste aziende sono regolati in conformità all’informativa rese da queste aziende.

Chiudi